lunedì 28 aprile 2014

TORTILLAS mini


Ingredienti:

1 grossa cipolla a fettine sottilissime
2 spicchi d’aglio tritati finemente
6 foglioline di salvia fresca tagliate a striscioline
1 grosso peperone rosso tagliato a quadratini
80 g di grana grattugiato
500 g di patate già lessate e tagliate a cubetti
5 uova
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
sale e pepe quanto basta

Esecuzione:
mettere l’aglio e la cipolla ad appassire in una capace padella assieme a due cucchiai di olio..
Unire il peperone a cubetti e poco sale e pepe e far stufare le verdure lentamente per alcuni minuti.
Unire le patate e per ultime le foglie di salvia a striscioline, ed insaporire ancora per qualche minuto.
A parte sbattere le cinque uova assieme al grana, aggiustare di sale e pepe ed unire le verdure prima preparate.
Accendere il forno statico a 200°.
Versare a cucchiaiate il composto negli stampini da muffin, infornare e cuocere per circa 20 minuti.
Con queste dosi si ottengono una trentina di pezzi:ovviamente il numero dipende dallo spessore degli stessi…
Versando il composto in una tortiera, mantenendo sempre la cottura al forno , si otterrà un unico pezzo da servire poi a spicchi.
Con la stessa base e le stesse dosi di patate,uova e grana si può variare il gusto delle mini tortillas aggiungendo altro tipo di verdura a piacere, al posto dei peperoni…


venerdì 25 aprile 2014

CHICKEN's TRIPPA (trippa di pollo)


Ingredienti:
1 kg di durelli di pollo, puliti e lavati, tagliati a pezzi delle dimensioni di una grossa noce
1 cipolla
1 mazzetto di prezzemolo
1 gambo di sedano
2 spicchi d’aglio
2 foglie d’alloro
4 cucchiai di conserva di pomodoro densa
1 bicchiere di vino nero
½ litro circa di acqua bollente
2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
50 g di burro
sale e pepe

Preparazione:
mettere in una casseruola l’olio ed il burro, unire il sedano, il prezzemolo, l’aglio e la cipolla
tritati finemente e farli soffriggere lentamente a fuoco basso. Aggiungere i durelli di pollo, le foglie d’alloro ed insaporire, sempre a fuoco basso mescolando, fino a quando l’acqua emessa si sarà quasi del tutto ristretta. Sfumare con il vino nero e far evaporare, aggiungere l’acqua bollente  con il pomodoro, aggiustare di sale e pepe  e coprire.
Cuocere per 2-3 ore a fuoco lentissimo, mescolando ogni tanto…
La trippa di pollo sarà pronta quando i durelli si presenteranno teneri punzecchiandoli con i rebbi della forchetta.

Queste dosi bastano per 4 persone.
Volendo si può aggiungere un pizzico di peperoncino e servire con pepe nero macinato al momento.
Si può aggiungere anche del grana in superficie.
Il piatto è molto economico, ma il sapore è ottimo!

venerdì 18 aprile 2014

LA CASETTA DI PASQUA

Per la casetta di Pasqua non ci sono dosi, non ci sono istruzioni...
Ognuno la fa come crede, ispirato dalla fantasia e da quello che ha a disposizione.
Questa casetta al suo interno ha cioccolatini ed ovetti con la crema, è costruita sopra una torta farcita con uno strato di crema di nocciole ed un altro di cioccolato bianco al cocco La bagna della torta è a base di succo d'arancia.. Una crosta di cioccolato fondente con granella di nocciole fa da base alla casetta di frolla ricoperta di fiorellini vivaci , piccoli confetti, crispies al cioccolato e mini meringhe.


martedì 15 aprile 2014

VERDURE ALLA GRIGLIA (O ALLA PIASTRA)


Ingredienti:
Melanzane a fette
Cipolle bianche o rosse a fette
Peperoni a falde
Pomodori a fette
Pomodorini a metà
Zucchine a fette

Per la salsa:
 (a seconda della quantità di verdura adattare le dosi)
2 spicchi d’aglio a fettine sottilissime (o 2 cucchiai di aglio ursino secco spezzettato)
1 cipolla a fettine sottilissime
2 cucchiai di prezzemolo tritato
2 rametti di maggiorana fresca
2 pizzichi di foglioline di origano fresco
3 acciughe dissalate spezzettate (o della pasta d’acciughe)
½ cucchiaio di zucchero
½ bicchiere d’aceto aromatico o balsamico
1 dl di olio extravergine d’oliva
1 cucchiaio di capperi dissalati
sale e pepe q.b.

Preparazione
Tagliare le verdure lavate e pulite e salare leggermente melanzane e zucchine. Grigliare prima le altre verdure già pronte: pomodori, peperoni, cipolle a fette, ecc. e per ultime le melanzane e le zucchine che intanto avranno cominciato a perdere acqua di vegetazione.

In una casseruola mettere l’olio e la cipolla ad imbiondire, aggiungere l’aglio e tutti gli altri aromi
(non i capperi), comprese le acciughe.
Cuocere per circa cinque minuti a fuoco bassissimo mescolando.
Aggiungere poi lo zucchero e continuare la cottura per altri 2 minuti, sempre mescolando
Togliere dal fuoco, aggiungere l’aceto, mescolare bene per amalgamare gli ingredienti e far intiepidire.
Disporre le verdure in strato unico nei piatti e distribuire sopra il condimento, aggiungere i capperi e, volendo, poco peperoncino piccante.
Far riposare le verdure con la salsa per qualche ora in frigo, oppure almeno un’ora dopo la preparazione.
Il piatto pronto si può preparare anche il giorno prima, conservandolo in frigo coperto da pellicola per alimenti. Gustare le verdure dopo averle tenute per poco tempo a temperatura ambiente.

domenica 13 aprile 2014

GNOCCHI ALLE ORTICHE (su fonduta di Montasio)


Questi gnocchi li ho fatti ad occhio...
Avevo delle vecchie patate e delle punte d'ortica fresche a disposizione.

 Non saprei dare dosi, perché anche la consistenza  della patate varia dopo cotte: alcune hanno bisogno di più farina, altre di meno, e c'è da considerare anche la temperatura delle patate stesse per riuscire a formare un impasto morbido al punto giusto.

Aggiungo sempre un uovo all'impasto in modo che tenga la cottura senza sfaldarsi.
Le punte d'ortica le ho prima cotte in acqua bollente e poi le ho tritate con il coltello (volendo un colore verde più uniforme si possono frullare assieme ad una patata cotta ed un goccio di acqua calda).

Per 1,5 kg di patate schiacciate aggiungo 1 uovo intero e le ortiche preparate, metto a bollire l'acqua con un cucchiaio di sale grosso, e intanto formo gli gnocchi usando l'impasto caldo (riescono meglio).

Quando l'acqua bolle si gettano gli gnocchi, pochi alla volta, in pentola, scolandoli poi  man mano che vengono a galla.

*Se ne avete troppi, scolateli e risciacquateli sotto l'acqua fredda e poi congelateli: saranno utili quando avrete poco tempo a disposizione. Basterà far bollire dell'acqua salata, buttarli dentro congelati e scolarli quando saranno a galla per condirli poi come vorrete...*

Condimento:
50 g di Montasio stravecchio grattugiato
50 g di Montasio di 2-3 mesi grattugiato
100 g di latte
50 g panna fresca
130 g vino Fiulano
20 g di fecola di patate
pepe macinato al momento

Cuocere tutti gli ingredienti insieme a bagnomaria, mescolando continuamente, fino ad ottenere la densità e la cremosità volute.

Disporre la fonduta sul piatto e su questa gli gnocchi bollenti, appena scolati.




venerdì 11 aprile 2014

TORTA DI MELE ALLA CREMA


Per la base:
1 uovo
1 etto di burro morbido
2 etti di farina
½ etto di zucchero semolato
1 cucchiaino da tè di lievito vanigliato (per dolci)

Per il ripieno:
1 kg di mele
1 limone (solo il succo)
40 g di zucchero semolato

Per la crema:
2 uova
3-4 cucchiai di zucchero
250 g di panna fresca


Preparazione

Pelare le mele, tagliarle a pezzetti, unire zucchero e succo di limone e cuocerle a lungo.
Quando saranno cotte e si sarà asciugato anche il loro liquido, passarle con una forchetta riducendole in purea e metterle a raffreddare.

Impastare velocemente gli ingredienti della base, dare la forma di un rotolo all'impasto  e metterlo in frigo a solidificare per almeno mezz'ora

Accendere il forno a 180°.

Riprendere l'impasto e, con il metodo delle fettine, ricoprire con questo la base ed il bordo (fino all'altezza di 3-4 cm) di uno stampo rotondo a cerniera, prima foderato con carta forno.
Uniformare l'impasto schiacciando le fettine con la punta delle dita e, sopra questo stendere lo strato delle mele prima preparate.

Mettere il un frullatore gli ingredienti della crema e frullare per alcuni secondi, rovesciando poi il tutto nella tortiera a ricoprire le mele.

Infornare per 30-40 minuti a 180° .

Servire la torta cosparsa di zucchero a velo, oppure con la superficie leggermente caramellata, passandola un attimo sotto il grill.

Questa torta, mantenendo fissi base e copertura cremosa, si può realizzare  anche con la zucca, le patate dolci, le carote....al posto delle mele!



giovedì 3 aprile 2014

MINI OVETTI DECORATI


Sono semplici e divertenti da fare questi dolcetti.

Potrebbero essere praline, cioccolatini, ma sono solamente delle noci, ripiene di crema al cocco, al cioccolato o mou, rivestite di cioccolato bianco o fondente e rotolate nella granella..
La decorazione è in pasta di zucchero colorata, con perline, smarties e altre cosette  che si trovano facilmente.
Se avete la cialdiera per le noci, potete eseguirne tanti e diversi per Pasqua: saranno sicuramente un dono gradito!